Gruppo svizzero per le regioni di montagna

2

Affinché i nostri villaggi di montagna restino vivi, dobbiamo batterci cosi che i giovani abbiano voglia di restare o di ritornarci. Il SAB s'impegna per dare un avvenire ai nostri comuni e ai giovani di montagna.

Mathias Reynard (Consiglio nazionale PS/VS)

7

Il SAB da il proprio contributo affiché i giovani possano restare nelle loro regioni d'origine.

Ruedi Lustenberger, ex-Presidente del Consiglio nazionale e membro del Comitato del SAB

4

Il SAB rappresenta con convinzione i comuni d montagna presso il Parlamento federale. Per questo motivo è importane che tutti i comuni di montagna facciano parte del SAB.

Peter Flück, Presidente della Conferenza regionale Oberland-Ost e membro del Comitato del SAB

3

Per mantenere vive le zone rurali e di montagna occorre garantire la presenza di servizi di base e salvaguardare i posti di lavoro legati all’agricoltura, alle PMI ed al turismo. Il SAB si adopera da sempre per questi obiettivi e pertanto lo apprezzo e lo sostengo!

Raffaele De Rosa : Direttore dell’Agenzia dell’Ente Regionale per lo Sviluppo del Bellinzonese e Valli (ERS-BV)

6

Il SAB sostiene con successo la Società Svizzera d'economia alpstre (SSEA) nelle sue azioni a favore dell'agricoltura di montagna.

Immagine: © „Gstaad Saanenland Tourismus“

Erich von Siebenthal, Consigliere nazionale e Presidente della SSEA

1

Per vivere bene in montagna, dobbiamo batterci ancora di più per mantenere e sviluppare un'economia attrativa e durevole. Il SAB gioca cosi pienamente il proprio ruolo di sstegno e di promotore delle professioni e delle popolazioni di Montana.

Pierre Mathey, presidente dell'Associazione Svizzera delle guide di montagna

Il Gruppo Svizzero per le regioni di montagna (SAB)

Il Gruppo svizzero per le regioni di montagna (SAB) è un'associazione che si impegna affinché gli interessi delle regioni di montagna siano presi in considerazione. Per queste ragioni, il SAB difende anche gli interessi politici delle regioni di montagna, mirando così ad assicurare un aiuto sostenibile. Il SAB è si impegna però anche di modo attiva, partecipando a numerosi progetti.

 Diventate membro del SAB!

Ultime comunicazioni

Doppia possibilità di vittoria per progetti esemplari per le regioni di montagna
Le aziende e i progetti affermati dal punto di vista economico hanno ancora tempo fino al 30 aprile per candidarsi al Prix Montagne. Da quest’anno, è inoltre possibile aggiudicarsi anche un premio del pubblico di 20'000 franchi finanziato dalla Mobiliare, la più longeva società d’assicurazioni privata in Svizzera.

Leggi tutto

Il SAB sostiene la revisione della legge sull'energia e raccomanda quindi di accettarla, durante la votazione del 21 maggio 2017. Dall'inizio, il SAB si è pronunciato a favore dell'uscita dal nucleare. Questa decisione implica di rinunciare al 40 % della produzione elettrica. Bisogna quindi sviluppare le energie rinnovabili indegine, migliorando nello stesso tempo l'efficienza energetica.

Leggi tutto

Le regioni di montagna sono particolarmente colpiti dalle conseguenze del cambiamento climatico. E per tale motivo che il SAB a elaborato un documento specialmente dedicato al cambiamento climatico, ai suoi possibili rischi e opportunità e alle richieste politiche.

Leggi tutto

Con grande rammarico, il comitato del SAB è costretto a constattare che i termini della procedura di consultazione non sono stati rispettati! Un mese non è sufficiente per poter discuttere seriamente su questo tema complesso!

Presa di posizione (in tedesco)

Leggi tutto

Il SAB apprezza la decisione della Commissione del consiglio nazionale, che ha deciso di adattare le requisiti per la legge della rete postale. Per il SAB, l’accesso alle prestazioni del servizio universale nel mercato postale è molto importante, ma attualmente la situazione del mercato postale solleva delle grande preoccupazioni, in particolare per le regioni di montagna e lo spazio rurale.

Comunicato stampa in tedesco                     

Comunicato stampa in francese

Leggi tutto

Dialogate con noi su Facebook e Twitter